Il WWF Litorale laziale all’iniziativa di Foce Verde all’interno della campagna “Spiagge Plastic free”

Sabato 28 luglio le associazioni Latina Oasi Verde e Sempre Verde pro natura Onlus di Latina hanno realizzato a Foce Verde una iniziativa di pulizia di un tratto di spiaggia e del terreno retrostante partecipando alla campagna Nazionale WWF “Spiagge Plastic Free”.

Il WWF Litorale laziale è intervenuto con la presidente Franca Maragoni ed Elisabeth Selvaggi, che hanno portato materiale informativo oltre alle pettorine e ai cappellini che sono stati distribuiti ai numerosi partecipanti.
Erano presenti, infatti, molti cittadini volontari di Latina e alcuni alunni dell’Istituto comprensivo Don Milani con i propri genitori.
IMG_20180728_194426.jpg
L’operazione ha fruttato una buona raccolta di rifiuti che opportunamente differenziati e inseriti in buste messe a disposizione dal Comune di Latina sono stati conferiti nei cassonetti pubblici.
Alla fine dell’attività i bambini hanno ricevuto un gelato offerto dal gestore della caffetteria-ristorante Boca Chica.
20180729T143335
Il WWF Litorale laziale ringrazia le associazioni che hanno organizzato l’iniziativa;  sicuramente ci sarà un seguito sulle altre tematiche ambientali che caratterizzano il territorio pontino.
(Le foto sono tratte dal sito LatinaCorriere.it)
Annunci

Mamadou (2), Condè, Daouda, Abdoulaye, Ibrahim, Omar: nuovi volontari alla Rimembranza

La Rimembranza e il WWF Litorale laziale coinvolti in una iniziativa di grande valenza sociale. Un gruppo di giovani migranti affidati alla cooperativa “Il Quadrifoglio” affiancherà per un certo periodo i volontari del WWF nella piccola manutenzione del parco. E’ partito in questi giorni un progetto inserito nell’ambito di “attività volontarie di pubblica utilità svolte […]

via Mamadou (2), Condè, Daouda, Abdoulaye, Ibrahim, Omar: nuovi volontari alla Rimembranza — Litorale pontino

Con il WWF entrano nella Fondazione “Città di Terracina” i beni ambientali

Ieri pomeriggio il parco della Rimembranza ha ospitato un momento importante della vita del WWF Litorale laziale, l’adesione alla Fondazione “Città di Terracina” dopo aver fatto ampliare l’ambito di interessi della stessa. Alla presenza dell’assessore alla Cultura, Barbara Cerilli, di cittadini e soci dell’associazione il presidente della Fondazione, Agostino Attanasio, e il direttore generale del […]

via Con il WWF entrano nella Fondazione “Città di Terracina” i beni ambientali — Litorale pontino

Conclusa l’operazione Plasticfree sulla spiaggia di Palidoro (Fiumicino)

Il 10 giugno dalle 17 alle 20.30 la spiaggia di Palidoro è stata animata da circa 30 volontari, in maggioranza giovani, tra cui un bel gruppetto di ragazzi del Liceo di Maccarese che svolgono attività di alternanza scuola lavoro con il WWF. Per oltre 2 ore nel tratto di spiaggia antistante Casa Ronald dell’ospedale Bambin Gesù, […]

via Conclusa l’operazione Plasticfree sulla spiaggia di Palidoro (Fiumicino) — Litorale romano

Premiati dal Presidente della Repubblica i ragazzi dell’alternanza scuola/lavoro dedicata alla vigilanza antincendi con il WWF

Stamani sono stati ricevuti dal Presidente della Repubblica gli studenti del liceo di Terracina che durante la scorsa estate hanno dedicato tante ore del loro tempo libero alla vigilanza antincendi boschivi sotto la guida del WWF. Ogni giorno, a partire da dopo ferragosto e fino alle prime piogge di metà settembre, divisi in due turni […]

via In Quirinale i ragazzi terracinesi dell’alternanza scuola/lavoro dedicata alla vigilanza antincendi con il WWF — Litorale pontino

Un Corso per la conoscenza del territorio e la vigilanza ambientale

DSC09905.JPGInizia il corso del WWF Litorale Laziale “Conoscenza del territorio e Vigilanza ambientale” che si terrà ad OSTIA nelle Pinete di CASTEL FUSANO, Procoio e Acque Rosse a partire da sabato 24 febbraio.

Sette incontri, con la collaborazione del CEA e dei Carabinieri Forestali, con l’obiettivo di attivare nuovi volontari che nel periodo estivo possano collaborare nell’attività di vigilanza antincendio nelle tre pinete intorno ad Ostia, facenti parte della Riserva Naturale Statale Litorale Romano.

Per saperne di più >>>

Riattivazione della figura di Ispettore Ecologico Onorario

Regione Lazio

 All’ Assessore all’Ambiente e Rifiuti    Mauro Buschini
protocollo@regione.lazio.legalmail.it

 p.c. Al Direttore Ambiente e Sistemi Naturali    Vito Consoli
direzioneambiente@regione.lazio.legalmail.it

 Oggetto: Riattivazione della figura di Ispettore Ecologico Onorario in attesa dell’istituzione della Guardia Ecologica Volontaria

Gent.mo Assessore,

in occasione dell’incontro del luglio 2016 la nostra Associazione, WWF LITORALE LAZIALE, aveva tra le altre richieste, proposto a Lei di farsi parte attiva per arrivare ad una legge per l’istituzione della Guardia Ecologica Volontaria Regionale così come avviene in diverse regioni Italiane.

La Regione Lazio attraverso la L. R. n. 61 del 1974, all’articolo 7, prevedeva l’Istituzione dell’Ispettore Ecologico Onorario, figura di volontario iscritto ad un’associazione di tutela ambientale, con una funzione a prevalente carattere educativo informativo per la tutela della flora spontanea e dell’ambiente in generale. Purtroppo le nomine sono state sospese da oltre 10 anni.

Crediamo fermamente nel contributo sostanziale alla tutela dell’ambiente naturale che potrebbe offrire il volontario presente sul territorio, che conosce l’ambiente ed è accorto e sensibile, comunica direttamente con i frequentatori dei diversi ambienti – boschi, pinete, dune costiere – per fare conoscere quali siano i comportamenti corretti da tenere per la salvaguardia del patrimonio naturale. Una tessera con foto di riconoscimento bastava per potere svolgere questo compito che veniva coordinato dall’associazione di appartenenza.

Da anni si sente l’esigenza di un maggiore controllo del territorio, che la Polizia Municipale non riesce a garantire troppo presa dalle problematiche di ambito urbano e oggi con l’eliminazione del Corpo Forestale e il passaggio di competenze all’Arma dei Carabinieri, la situazione di deficit di controllo nelle aree naturali si avvertirà maggiormente.

Richiediamo quindi, nel frattempo che si pongano in essere i meccanismi idonei per arrivare all’istituzione di una Guardia Ecologica Volontaria Regionale, di rendere nuovamente operativa la figura di Ispettore Ecologico Onorario (IEO) prevista dalla Legge Regionale n. 61 del 1974, attraverso la quale la Regione poteva nominare una figura di

Riportiamo l’art. 7 L. R. n. 61 del 1974.

  1. Sono incaricati dell’osservanza della presente legge gli organi di sicurezza pubblica, di polizia forestale, di vigilanza sulla caccia e la pesca, di polizia locale e i custodi forestali dei Comuni e dei loro Consorzi.

Provvedono altresì all’osservanza della legge e alla propaganda dei principi informatori di essa gli Ispettori Ecologici Onorari, nominati ad quinquennium e rinnovabili dall’Assessore regionale all’Agricoltura(**), su proposta di almeno tre consiglieri regionali, la prima volta, e a domanda dell’interessato le successive, tra i soci idonei delle sezioni regionali della Società Botanica Italiana, Società Italiana di Biogeografia, Associazione Nazionale Italia Nostra, Club Alpino Italiano, Touring Club Italiano, Federazione Nazionale Pro Natura Italica, Associazione Italiana per il Word Wildlife Fund o Fondo Mondiale della Natura.

Gli Ispettori Ecologici Onorari, muniti di un distintivo recante la legenda :”Regione Lazio – Assessorato all’Agricoltura – Ispettore Ecologico Onorario” circondante lo stemma della Regione e di una tessera di riconoscimento firmata dall’Assessore all’Agricoltura(**), quali incaricati di pubblico servizio, identificano i trasgressori e redigono processo verbale delle violazioni, eventualmente constatate, della presente legge, informandone immediatamente l’Assessorato nonché richiedono, se del caso, sotto la propria personale responsabilità, l’intervento della forza pubblica.

Gli Ispettori Ecologici Onorari hanno facoltà d’inviare all’Assessorato all’Agricoltura (**) proposte relative alla migliore conservazione dell’ambiente naturale della Regione e vengono dispensati, con provvedimento motivato, dall’Assessore medesimo.

Siamo certi che vorrà operare in breve tempo per la riattivazione di questa figura che non dovrebbe comportare iter complessi, pur rimanendo in attesa della legge che istituisca la Guardia Ecologica Volontaria, con competenze più ampie che abbracciano anche l’annosa problematica dei Rifiuti di elevatissimo rilievo anche in ambito urbano.

Cordiali saluti

8 luglio 2017

La Presidente Prof.ssa Franca Maragoni

Vice Presidente Prof.ssa Maria Gabriella Villani

Gruppo Litorale Romano M. Gabriella Villani

Ostia Viale Vega 68 00122 Roma Cell. 347 8238652
mail wwflitoraleromano@gmail.com  litoralelaziale@wwf.it

 

AGRICOLTURA E SALUTE sabato 20 maggio convegno del WWF a Terracina — Litorale pontino

Il WWF Litorale Laziale ha organizzato un convegno a Terracina per SABATO 20 Maggio nel quale si parlerà dell’inscindibile rapporto tra agricoltura e salute. La Dottoressa Patrizia Gentilini, oncologa e ematologa dell’ISDE – Associazione medici per l’ambiente (International Society of Doctors for the Environ­ment fondata il 25 novembre 1990), affronterà tutte le possibili conseguenze che […]

via AGRICOLTURA E SALUTE sabato 20 maggio convegno del WWF a Terracina — Litorale pontino

RiservAmica dei carabinieri forestali e Giornata delle Oasi del WWF affiancate nel Parco Nazionale del Circeo — Litorale pontino

La Giornata delle Oasi 2017 ha visto la collaborazione del WWF Litorale laziale con i Carabinieri forestali che gestiscono la Riserva naturale all’interno del Parco Nazionale del Circeo. Nella mattinata i soci del WWF hanno allestito uno stand nell’area del Parco destinata all’iniziativa RiservAmica. Sono stati approntati diversi laboratori molto apprezzati dai visitatori, specialmente dai […]

via RiservAmica dei carabinieri forestali e Giornata delle Oasi del WWF affiancate nel Parco Nazionale del Circeo — Litorale pontino

SALVARE IL FRATINO NEL LAZIO E’ POSSIBILE? — Litorale romano

Il fratino è un piccolo uccello che nidifica solo sulla spiaggia. La specie è in forte diminuzione in tutta l’Europa ed in molte regioni italiane rischia l’estinzione. Sabato 10 giugno, presso il salone dell’hotel Sirenetta ad Ostia, Lungomare Paolo Toscanelli 46, alle ore 17.00, interverranno su questo tema Massimo Biondi

via SALVARE IL FRATINO NEL LAZIO E’ POSSIBILE? — Litorale romano